Lecce: addio a Mimmo Cataldo

Lecce: addio a Mimmo Cataldo

Il Lecce calcio dice addio ad un pezzo della sua storia. E' morto questa mattina alle ore 7, dopo una lunga malattia, Mimmo Cataldo, diesse dell'U.S. Lecce dal 1976 al 1988.

Il 18 marzo prossimo avrebbe compiuto 85 anni. Con lui e Franco Jurlano il club giallorosso conquistò la prima storica promozione in serie A.

Nel corso di un ventennio come direttore sportivo del Lecce ha lanciato nel grande calcio diversi talenti del vivaio pugliese come Francesco Moriero, Antonio Conte, Sergio Brio, Luigi Garzya e Pasquale Bruno.

Nato a Siderno, in provincia di Reggio Calabria, ha iniziato la sua carriera come giornalista sportivo per il Corriere dello Sport e per la Gazzetta dello Sport ed è stato anche arbitro, arrivando a dirigere alcune gare di serie A.

Nel 1996 conclusa la sua collaborazione con il Lecce, da poco passato di proprietà alla famiglia Semeraro, Cataldo aveva continuato a lavorare nel calcio, mettendo la propria esperienza al servizio di Nardò, Taranto ed Ancona, ai tempi della gestione Pieroni.

I funerali si terranno giovedì, alle ore 15,30, nella chiesa di San Giovanni Vianney, a Lecce