Vendola e la crisi dell'agricoltura

lavoro campi

Quarto comunicato per Nichi Vendola. Il presidente uscente ha inviato il quarto messaggio agli iscritti della sua mailing list.

Fa il punto della situazione. Informa dell’apertura di nuove fabbriche ed afferma che quella in corso, non è una campagna elettorale come le altre, la differenza sostanziale sta nell'impegno e nella maggiore partecipazione di tutti, oltre alle aspettative. Merito di tutti. Poi, proseguendo nella lettura della mail, vengono offerti i link, per avere maggiori informazioni sulle idee e sulle sezioni della campagna di comunicazione.
Sul suo sito, un post informa di uno scempio evitato. Il riferimento è alla decisione del Tar di Lecce che ha sospeso “il provvedimento con il quale il Ministero dell’Ambiente si era pronunciato positivamente sulla compatibilità ambientale di lavori preliminari all’attività di estrazione di idrocarburi, nel mare, in favore della società Northern Petroleum”.
Conto alla rovescia per la presentazione dei candidati: avverrà sabato 27 febbraio alle 18 presso il Teatro Piccinni di Bari. Mentre stasera “La fabbrica di Nichi” di Soleto organizza il primo incontro con la cittadinanza presso la pizzeria Tilly nei pressi della Stazione FSE-Bloom.

Appuntamenti a Bari, oggi, per il candidato del Pdl Rocco Palese, supportato nella candidatura dal progetto Clip, contenitore libere idee pugliesi: un gruppo di giovani mette a disposizione la propria professionalità e il loro attivismo politico. Tra le notizie in evidenza ci sono due attacchi alla gestine sanità e uno sull'agricoltura. “Incapaci e pasticcioni. La Giunta Vendola non sa neanche come presentare una richiesta di stato di crisi figuriamoci se può governare - è il commento di Palese -. Hanno deciso di uccidere l’agricoltura, non solo la mandano in crisi tenendosi nei cassetti 1,6 miliardi di euro da tre anni, ma non sono neanche capaci di chiedere aiuto per risolvere questa crisi”.

Tema ripreso anche dalla senatrice Adriana Poli Bortone, candidata per Io Sud, Udc e Mpa. “Se a Vendola e alla sua giunta interessassero davvero i problemi degli agricoltori pugliesi, metterebbero maggiore attenzione e maggiore cura anche agli aspetti burocratici di ciò che vanno dicendo soltanto a parole e a fini propagandistici - afferma perentoria Poli Bortone, che continua - questa vicenda – sottolinea la senatrice – fa il paio con il caso della Adelchi di Tricase, per la quale il sottosegretario al Lavoro, Viespoli, ha risposto a una mia interrogazione parlamentare dicendomi che il suo ministero non è mai stato investito della vertenza che riguarda quella azienda”. E mentre la senatrice su Fb ricorda del voto disgiunto, Palese annuncia l'imminente conferenza stampa alla quale prenderà parte.