Le pagelle di Udinese-Lecce

Le pagelle di Udinese-Lecce

(di Carmen Tommasi)

Lecce (4-3-2-1)

Rosati 6: Il migliore. La sua difesa fa acqua da tutte le parti, ma lui salva comunque in almeno tre occasioni i suoi da un risultato ancora più imbarazzante. Alla fine ne prende quattro, ma non poteva fare altro.

Rispoli 5: Disordinato. Armero fa festa dalle sue parti e lui fa fatica per tutta la partita nel tentativo di contenere le avanzate degli avversari. Lavoro "vano": non ci riesce.

Gustavo 4.5: Spaesato. Si perde colpevolmente tra l'estro degli attaccanti friulani e non riesce nemmeno ad applicare correttamente il fuorigioco. Dopo la discreta prestazione di mercoledì contro l'Inter, oggi, si riconferma poco affidabile come nelle precedenti partite.

Giuliatto 5: In difficoltà. Più di un salvataggio importante ad inizio ripresa, ma poi naufraga anche lui insieme al resto dei suoi compagni.

Brivio 4.5: Sofferente. Esageratamente in affanno dietro e quasi mai preciso negli interventi. De Canio se ne accorge e al 30' gli preferisce Piatti.

Vives 5: Non al top. Parte titolare con il compito di controllare da vicino Sanchez, ma il cileno lo salta in continuazione e innesca azioni pericolose per i suoi. Giornata storta.

Giacomazzi 5: Diesel. Si vede poco e niente, decisamente una giornata "no" anche per il capitano. Dal 1' della ripresa lascia il posto a Munari.

Mesbah 5.5: Discontinuo. Alterna belle giocate ad amnesie clamorose. Nel complesso, però, se la cava benino, anche se non appoggia come deve il compagno di corsia e spreca una bella occasione per andare in gol.

Di Michele 5.5: Generoso. E' il più positivo dei suoi in fase offensiva, anche se corre tanto e concretizza poco. L'ex capitano del Toro sbaglia, però, il colpo decisivo dagli undici metri.

Jeda 5: Spento. L'unico "spunto" importante lo crea solo nel recupero: il fallo subito da Benatia vale un rigore che Di Michele sbaglia.

Olivera 5: Impercettibile. Pochi spunto, zero pericoli nell'area di rigore avversaria e un cartellino giallo più che evitatabile. Sul finire lascia spazio al giovane Donati.

Piatti (30' pt) 5.5: Ci prova. De Canio lo butta nella mischia al 30' del primo tempo e lui prova a far galleggiare i suoi, ma la partita era ormai compromessa. Avrà sicuramente altre occasioni per mettersi in mostra.

Munari (1' st) 5: Inconcludente. Entra ad inizio ripresa, a risultato ormai "deciso" e nel momento di maggior sofferenza per i suoi, ma fa poco per cambiare il volto della partita. Troppe palle perse nella zona mediana e poco altro.

Donati (27' st) s.v.

Udinese (4-3-1-2)

Handanovic 7; Benatia 6.5, Coda 6.5, Domizzi 6.5 (69' st Angella 6) Isla 6.5; Inler 7, Asamoah 7, Armero 6; Sanchez 7.5; Di Natale 8 (Badù 86’ s.v.), Floro Flore 7 (83' st Abdì s.v.). All. Guidolin.

Segui le ultime news sull'U.S. Lecce su http://www.leccecalcio.tv/, la web tv di Swtv interamente dedicata ai giallorossi.