Casa Pound e Blocco studentesco a Lecce. La Fabbrica di Nichi attacca

Lancia l'allarme la Fabbrica di Nichi sull'arrivo nel salento di Casa Pound e Blocco Studentesco. Saranno infatti a Lecce sabato 13 novembre alle ore 17.00, presso l'Hotel Tiziano di Lecce. Le due organizzazioni giovanili secondo i ragazzi della Fabbrica di Nichi sono di estrema destra e si autodefiniscono l'avanguardia del "Fascismo del Terzo Millennio".

Verranno qui e terranno un incontro al quale parteciperanno Francesco Polacchi, "uno tra i principali responsabili degli scontri di Piazza Navona del 30 novembre 2008 -si legge nella nota della Fabbrica di Nichi- e - in qualità di relatrice - l'Assessore alla Cultura e Vice Presidente della Provincia di Lecce, Simona Manca.

"Aldilà dell'opportunità di ospitare nella nostra città un "evento" del genere, riteniamo estremamente grave che una rappresentante delle Istituzioni promuova e partecipi a un'iniziativa pubblica, la cui matrice e le cui finalità siano così marcatamente anti-democratiche.

La Fabbrica di Nichi di Lecce, unitamente a tante altre associazioni cittadine, invita tutti ad aderire al presidio di vigilanza democratica e antifascista che si terrà, alla stessa ora, davanti all'Hotel Tiziano".

Le associazioni e le reti sociali, i partiti e le personalità antifasciste, terranno quindi un presidio pubblico dalle 16.30 in poi "nella volontà di comunicare alla cittadinanza la gravità dell’ iniziativa a sfondo provocatorio di Casa Pound e della presenza del responsabile nazionale del Blocco.

Si tratta di un fatto grave a cui la città deve reagire. Con la presenza della vicepresidente della Provincia si vogliono legittimare le realtà aggressive dei neofascisti, che in quanto tali sono al di fuori dei principi costituzionali".