Caso Scazzi: Sara potrebbe esserre stata uccisa in casa Misseri

Ci potrebbe essere un nuovo colpo di scena nell'omicidio di Sara Scazzi. Si sta facendo strada, infatti, l'ipotesi che la ragazza possa essere stata uccisa nella casa di Michele Misseri e non nel garage.

Per questo motivo i carabinieri oggi hanno perquisito l'abitazione dell'uomo alla ricerca di tracce che possano confermare o smentire la nuova ipotesi. Intanto il gip Martino Rosati ha rinviato a domani la decisione se emettere o meno l'ordinanza di custodia cautelare nei confronti di Sabrina Misseri. Il 29 ottobre invece si fara' l'accertamento tecnico sulle impronte del telefonino.

Infine si è appreso che Cosima e Valentina hanno visitato Sabrina in carcere. I carabinieri sono tornati nella casa in cui fu uccisa Sarah Scazzi.

I carabinieri in borghese si sono recati stamani verso le 10.30 in casa Misseri dove si sono fermati a fare nuovi sopralluoghi e prelievi di tracce. Verso le 12.30 Cosima e Valentina Misseri hanno raggiunto la caserma dei carabinieri ad Avetrana dove, a quanto si appreso, e' stato notificato loro un invito a comparire nel pomeriggio in Procura a Taranto.

Cosima Misseri era già stata sentita dai magistrati per circa tre ore, sempre in Procura, la sera di lunedì.

Ad infittire il mistero sulla morte di Sabrina la nuova ipotesi avanzata oggi da un quotidiano: il pomeriggio del 26 agosto Michele Misseri al momento del fatto forse stava riposando, lo avrebbe affermato un suo amico.

(Fonte notizia AGI)