De Canio: "Il Palermo? Attenzione all'attacco"

De Canio: "Il Palermo? Attenzione all’attacco"

(Carmen Tommasi)- E' un De Canio sorridente e rilassato quello che si è presentato in sala stampa il giorno della vigilia di Palermo-Lecce, pur non nascondendo le preoccupazioni per una partita contro un avversario ostico e con delle grandi potenzialità.

Mister, quanto è cresciuto il suo Lecce rispetto alla prima partita di campionato contro il Milan?
"Come squadra e come gruppo siamo alla ricerca di una nostra identità, che riguarda il modo di stare in campo e questo a prescindere dai moduli e dagli avversari. Ci manca ancora la consapevolezza della nostra dimensione, ovvero giocare da squadra e come collettivo".

Domani sarete ospiti del Palermo al "Barbera", come giudica i siciliani come squadra?
"Gli uomini di Delio Rossi vengono da una vittoria contro la Juve e questo darà loro maggiore convinzione e autostima, ma oltre a questo, è chiaro che il valore di una formazione come il Palermo sia molto elevato".

I rosanero scenderanno in campo senza Miccoli, è questo un punto a vostro favore?
"Fabrizio è un giocatore di qualità, uno dei migliori attaccanti in Italia, ha raggiunto la piena maturità e per questo dico che è sempre meglio evitare un calciatore così. Non bisogna, però, dimenticare, che anche senza di lui, il Palermo può contare su ottimi attaccanti".

Vives, Giuliatto, Di Michele, Chevanton e Reginiussen non convacati, problemi fisici?
"Vives ha avuto un risentimento muscolare, stesso discorso vale per Giuliatto e Di Michele. Per questo ho deciso di lasciarli a casa; Chevanton, invece, da alcuni giorni soffre di una dolenzia al ginocchio".

Ci saranno dei cambiamenti rispetto all'undici iniziale sceso in campo mercoledì contro il Parma?
"Considerati i tre impegni in una settimana, ci sarà qualche cambio rispetto alla formazione titolare scherata contro i romagnoli. Non penso che il fatto che il Palermo sia stato impegnato giovedì e quindi con un giorno in meno per preparare la partita cambi molto".

Sono venti i giocatori convocati da Gigi De Canio per la trasferta siciliana, il tecnico di Matera dovrà rinunciare a Di Michele, Vives, Giuliatto, Chevanton e Reginiussen rimasti nel Salento per vari acciacchi fisici.

Il Lecce potrebbe scendere in campo con il 4-1-4-1, con Jeda come unica punta. Probabile il ritorno di Mesbah in difesa sulla fascia sinistra, l'esordio dal primo minuto di Rispoli sulla destra e di Coppola davanti alla difesa.