Lecce Parma 1-1. Le pagelle

Lecce Parma 1-1. Le pagelle

(Carmen Tommasi)
Lecce (4-3-1-2)

Rosati 6.5: Un pilastro. Prestazione attenta: sicuro e coraggioso nelle uscite, stesso discorso tra i pali. Si supera su Zaccardo, ma nulla può nell'azione che manda in gol Crespo.

Vives 6 Roccioso. Testa, cuore e tanta energia a servizio della squadra. Vigile in difesa su Marques che non è un cliente facile e altrettanto diligente nell'impostare i contropiedi giallorossi.

Gustavo 5: Distratto. Si perde colpevolmente Zazzardo nell'azione sventatata poi da Rosati del possibile 0-1 e si fa bruciare da Crespo che porta sigla il definitivo 1-1 del match.

Ferrario 6: Solido. Preciso e rapido negli anticipi, diligente nel supportare i compagni di reparto. Rosati con lui ha una sicurezza in più.

Giuliatto 5.5: Non demorde. Nel primo tempo è un po' in ombra, meglio nella ripresa. Non ha molto spazio per spingere e crossare come sa fare, ma quando può si rende pericoloso. Sul finire regala una bella palla gol ad Ofere che spreca.

Grossmuller 6: Volenteroso. Prova a spingere come meglio può sulla fascia di propria competenza, ma non sempre riesce a farlo nel modo in cui dovrebbe. Spreca ,però, pochissimi palloni e quando può si fa anche vedere in avanti.

Giacomazzi 6.5: Prova da capitano. Non si risparmia in corsa e grinta in mezzo al campo, recupera tanti preziosi palloni ed esce dal campo stremato. Solido e generoso.

Mesbah 6.5: Generoso. Ci mette tutto l'entusiasmo, la buona volontà che ha in corpo e anche di più. Si divide tra il centrocampo e l'attacco, dimostrando che questo Lecce non può fare a meno di lui. Unica pecca: in qualche occasione manca di precisione con il suo mancino nell'ultimo tocco.

Piatti 6: Di classe. E' lui a conquistarsi il calcio di rigore e si rende protagonista di varie azioni che sono davvero piacevoli da osservare. Al momento del cambio inventa una giocata delle sue, si gira come meglio non può fare, ma sbaglia clamorosamente solo davanti a Mirante.

Di Michele 6.5: Reattivo. E' veloce nelle ripartenze e crea sempre scompiglio nell'area di rigore avversaria, nel secondo tempo cala e De Canio gli preferisce Corvia. Spettacolare il tacco che libera Jeda dell'azione del vantaggio e il tiro di sinistro bloccato da Mirante.

Jeda 6.5: Coraggioso. Non sbaglia dagli undici metri e mette a segno il suo primo gol con la maglia giallorossa e la 100esima presenza in massima serie. Prestazione lucida e incoraggiante.

Olivera 5.5 (19' st): Giù di tono. Entra a partita in corso, ma combina veramente poco e non sembra neanche particolarmente ispirato. Fuori condizione.

Ofere 6 (23' st): Prezzemolino. Quando viene chiamato in causa si dimostra all’altezza, ma spreca due chiare occasioni da rete. Da riproporre.

Corvia (35' st) s.v.

Parma (4-3-3)

Mirante 6.5, Zaccardo 6, Paci 6.5, A. Lucarelli 6.5, Gobbi 5, Valiani 6, Morrone 6, Candreva 5.5 (21' st Angelo 6.5), Giovinco 6.5 (1' st Bojinov 5.5), Crespo 6.5 (31' st Dzemaili 5.5), Marques 6. All. Marino.

Arbitro:
Brighi di Cesena

Reti: 30' pt Jeda (L) su rigore, 24' st Crespo (P).

Angoli:
4 a 3 per il Lecce.

Recupero: 1' e 4'.

Ammoniti: Gobbi (P) per gioco falloso.