Giacomazzi è convinto: "Sarà il gruppo la nostra forza"

Giacomazzi è convinto: "Sarà il gruppo la nostra forza"

(Carmen Tommasi)- "Vi assicuro che contro il Lecce quest'anno non sarà facile vincere": è questa la promessa di capitan Giacomazzi ai tifosi giallorossi a due giorni di distanza dalla prima partita di campionato contro il Milan.

Domenica c'è il Milan, qual è l'atmosfera che si respira all'interno dello spogliatoio?
"Come prima partita di campionato penso che sia un onore per noi esordire a Milano contro il Milan; in più sarà il debutto in serie A per tanti miei compagni e sicuramente tutti noi avremo una grande voglia di confrontarci con questa grande squadra. C'è molto entusiasmo nel dover incontrare i rossoneri, sappiamo che non sarà facile, ma ci impegneremo al massimo per iniziare il nostro campionato nel migliore dei modi".

Quali ostacoli presenta la partita contro la squadra di Allegri?
"Il possesso palla è uno dei punti di forza del Milan, anche se tre anni fa erano molto più pericolosi di adesso, ma hanno gente molto forte tecnicamente come Ronaldinho e sulle fasce sono molto veloci, dando così uno sfogo fondamentale alla loro manovra. Quindi dovremo essere molto attenti in fase difensiva, ma naturalmente non dobbiamo rinunciare a giocare e il contropiede dovrà essere la nostra arma vincente. Domenica dovremo commettere meno errori possibili e sfruttare le loro carenze, perché ogni squadra ha dei punti deboli".

Come sta fisicamente il Lecce come squadra?
"Secondo me siamo in crescita, ma è normale che in questo momento ci sia tanto da migliorare, nessuna squadra arriva alla prima di campionato al 100%. In più sono arrivati da poco nuovi rinforzi, come Chevanton la scorsa settimana, e ne arriveranno altri anche nei prossimi giorni molto probabilmente, quindi è naturale che non siamo ancora al massimo delle nostre possibilità".

Con quale modulo scenderete in campo a San Siro?
"Su questo non posso darvi una risposta, posso solo dire che durante questo periodo stiamo provando vari moduli come il 4-3-3, il 4-3-2-1 e il 4-4-1-1; ci stiamo preparando a dover adattarci alle varie situazioni della partita, ma alla fine sarà il Mister a decidere".

Quale sarà il punto di forza del Lecce di quest'anno?
"L'esperienza dello scorso anno ci ha insegnato quanto sia importante poter contare su uno spogliatoio affiatato: non esistono prime donne nella nostra rosa, tutti devono pensare al bene della squadra e questa deve essere la nostra forza".

Se la sente di fare una promessa ai tifosi giallorossi?
"Posso solo dire che quest'anno non sarà semplice vincere contro di noi, prometto tanto gioco ed entusiasmo, su questo i nostri tifosi possono stare tranquilli. Per il resto, aspettiamo l'inizio del campionato e poi si vedrà".