Giacomozzi lancia Chevanton: "Sarei felice di riabbracciarlo"

Giacomozzi lancia Chevanton: "Sarei felice di riabbracciarlo"

Capitan Giacomazzi abbraccia il suo Lecce sempre più sudamericano e si prepara per l'esordio in serie A. Il centrocampista giallorosso in attesa di incontrare il Milan nella prima giornata di campionato si gode i progressi della squadra e ammira gli ultimi arrivati in casa Lecce: "Nel nostro gruppo c'è un grande entusiasmo anche perchè il campionato di serie A è molto affascinante e in più i nuovi arrivati non vedono l'ora di mettersi alla prova, ma in questo momento noi pensiamo solo a lavorare con la speranza di fare bene per tutto il corso della stagione".

La competizione e l'abbondanza nella zona mediana del campo (Vives, Munari, Piatti, Grossmuller, Mesbah e Bertolacci per un centrocampo probabilmente a tre) non spaventano il capitano del Lecce: "Durante un campionato così lungo servono molti centrocampisti e tutti devono essere all’altezza di un posto da titolare. E' vero, siamo in tanti quest'anno, ma avere sei o sette elementi su cui contare può essere solo un bene per noi".

Il possibile arrivo nel Lecce del tanto amanto e mai dimenticato Chevanton è ben accolto da Giacomazzi: "Sarei molto contento per lui e per la squadra se Ernesto dovesse ritornare nel Salento. Sono convinto che lui tornerebbe volentieri qui nel Lecce e sono certo che questa sarebbe la scelta giusta per rilanciarsi. In più è normale che come amico sarei felicissimo di riabbracciarlo e riaverlo in squadra".

Gigi De Canio in attesa dell'inizio del campionato sta sperimentano vari moduli passando dal 4-3-3 al 4-3-1- 2 fino al 4-3-2-1: "Il Mister ci sta facendo provare diversi moduli e diverse posizioni per noi centrocampisti per essere eventualmente pronti a qualche variazione nel corso delle partite. Tutte le squadre faranno un po’ di fatica all'inizio e nessuno potrà essere al top, noi lavoriamo per arrivare alla prima di campionato in buone condizioni. Credo che nemmeno il Milan sarà al massimo nella prima giornata".

Il capitano ha parole di elogio per il suo connazionale Carlos Grossmuller: "E' un bravissimo ragazzo, magari sta incontrando qualche difficoltà per via della lingua, però, in campo si è inserito subito ed ha fatto vedere le sue qualità. E' attratto dalla città e sono certo che sarà un elemento importante per questo Lecce".