Il Salento e gli alberi d'olivo: una storia d'amore secolare

Il Salento e gli alberi d'olivo: una storia d'amore secolare

Sta per essere siglato un protocollo d'intesa fra la provincia di Lecce, GAL capo di Leuca, Coldiretti di Lecce e le associazioni “I custodi di Olivinopoli” e “gli amici dell’olivo secolare del Salento”, aperto a tutti i produttori agricoli e operatori del settore agricolo, turistico e artigianale.

L’associazione “i custodi di Olivinopoli” si pone come principali obiettivi quelli di tutelare e valorizzare le vere ricchezze del Salento e di contribuire a ringiovanire l’agricoltura.ale.

Un progetto integrato di completa filiera agricola e turistica che mira a valorizzare e tutelare il patrimonio agricolo salentino e pugliese.

Promuovere le produzioni agricole e artigiane di qualità nel mondo e premiare il lavoro degli imprenditori agricoli nelle campagne.

Un progetto di formazione ed educazione alimentare ed ambientale partirà dalle scuole elementari e medie per creare la futura categoria di consumatori e produttori più colti e attenti al rispetto della natura e dell’ambiente e una maggiore consapevolezza delle grandi potenzialità della nostra terra: corsi di analisi sensoriale, corsi di educazione alimentare e ambientale, l’orto biologico, corsi di dialetto, sono alcuni degli esempi dell’attività didattica che verrà sviluppata nelle scuole della Puglia, in Italia e nel mondo.

Una nuova comunicazione nelle scuole e ai turisti verrà avviata attraverso il lancio del primo fumetto che racconterà storie e personaggi veri della terra del Salento attraverso l’incontro fra i bambini e gli alberi di olivo monumentali con la faccia sul tronco. Veri perché nel Salento la natura ha donato agli alberi di olivo secolari i volti umani e animali più svariati.

Giovedi’ 12 agosto alle ore 10,30 presso Palazzo Adorno si terra' la conferenza stampa di presentazione del protocollo.