Bari, sequestrati distributori bevande Asl

Bari, sequestrati distributori bevande Asl

Bari- La guardia di Finanza ha sequestrato i distributori di bevande e cibi della Sgd Vending nelle strutture ospedaliere e territoriali della Asl Bari.

L'operazione è del Nucleo di polizia tributaria di Bari nell'ambito delle indagini sulla Sanità regionale pugliese in corso dal 2008.

Anche qui è indagata "Lady Asl", il direttore generale della Asl Bari Lea Cosentino già coinvolta in altri fascicoli sulla sanità pugliese.

Con altre tre persone è accusata di aver turbato la gara per installare 80 distributori in ospedali e strutture territoriali dell'Asl Bari.

Secondo i pm della procura di Bari Giuseppe Scelsi, Ciro Angelillis ed Eugenia Pontassuglia, la Sigma avrebbe vinto nel 2008 la gara indetta dalla Asl presentando un’offerta molto più vantaggiosa di quelle delle ditte concorrenti.

A gara vinta, l'allora dg della Asl di Bari, Lea Cosentino, avrebbe annullato l'appalto (avendo appurato che a Galano era riconducibile un'altra società partecipante all’appalto, appunto la Sdg Vending), riaffidandolo, tramite un accordo privato, alla stessa Sdg Vending, ad un prezzo inferiore e quindi più vantaggioso per l’aggiudicatario, sfavorevole per la Asl.

I quattro indagati sono accusati di turbativa d'asta, frode in pubbliche forniture e furto aggravato.