Gallipoli nella bufera, Giannini si dimette, squadra in rivolta

Gallipoli nella bufera, Giannini si dimette, squadra in rivolta

Caos totale in casa Gallipoli. I giocatori protestano. D'Odorico si becca con Giannini. Il Principe si dimette. La squadra ha convocato una conferenza stampa per questa mattina alle 12,00 della quale vi daremo conto nelle prossime ore.

Al calcio d'inizio di Gallipoli-Grosseto i padroni di casa sono rimasti immobili per circa 40 secondi con le spalle rivolte verso la tribuna centrale, a quanto pare, in segno di protesta contro la società (a quanto pare per problemi economici e stipendi non pagati). La squadra di Gustinetti si è limitata a fare girare la palla, ma senza spingersi verso l'area di rigore giallorossa. Ma non finisce qui. Giannini viene espulso per protesta e va a vedersi la partita in tribuna centrale. Si becca con il presidente D'Odorico e i due evitano di poco lo scontro fisico. A pochi minuti dalla fine del match, il patron friulano abbandona lo stadio, inveendo contro il tecnico romano. A fine partita il preparatore dei portieri, Fabrizio Carafa, si è presentato in sala stampa per comunicare le dimissioni di Giuseppe Giannini: "Il Mister non può parlare perché è stato espulso, ma mi ha detto di comunicarvi le sue dimissioni e di ringraziare da parte sua tutti i tifosi e i giocatori giallorossi". Comunicazione secca e niente più. Il Gallipoli Calcio annuncia il silenzio stampa della squadra, ma Massimiliano Scaglia si presenta ugualmente davanti ai microfoni e dichiara: "In settimana spiegheremo la motivazione del nostro gesto, anzi lo faremo già da domani se è possibile, ma siamo vicini al Mister. La scritta "Capisci" sotto la mia maglia e quella di Franchini era dedicata a Smith, un nostro ex compagno di squadra e non aveva nessun altro significato".

La partita è terminata 2-2. I padroni di casa passano al 10' in vantaggio con il primo gol in giallorosso di Volpato su assist di Di Carmine e al 27' arriva anche il raddoppio ionico con una punizione di Scaglia. Gli ospiti reagiscono e al 32' colpiscono la traversa con Mora. Al 46' l'arbitro assegna un rigore al Grosseto, contestato dal Gallipoli, per un contatto in aria tra Pinilla e Franchini (che viene espulso). Il cileno non sbaglia dagli undici metri e mette a segno il 15esimo centro stagionale. Ad inizio della ripresa arriva il pareggio di Esposito, lasciato completamente solo dalla difesa gallipolina, che infila con un diagonale da sinistra un incolpevole Koprivec. I giallorossi terminano la partita in nove per l'espulsione di Grandoni (C.L.T.)