Andria, frode fiscale di 7,5 milioni di euro

Andria, frode fiscale di 7,5 milioni di euro

Andria- La Guardia di finanza ha scoperto ad Andria una evasione fiscale per 7,5 milioni di euro messa in opera da una società di edilizia.

La frode sarebbe stata commessa tra il 2007 e il 2009. Il rappresentante legale della società è stato denunciato per "dichiarazione infedele" e per "emissione di fatture per operazioni inesistenti".

Sulla vendita di 244 appartamenti in città la società costruttrice avrebbe dichiarato ricavi di gran lunga inferiori a quanto pagato dagli acquirenti.