Puglia, è emergenza mozzarella "blu"

Puglia, è emergenza mozzarella "blu"

"In Puglia, come in altre Regioni, sono stati più di uno i casi accertati di mozzarelle blu. Tali prodotti in alcuni di questi casi sono stati sequestrati prima che arrivassero sulle tavole dei cittadini-consumatori, in altri dopo che questo e' accaduto. Il timore e' che, per chissa' quanti altri prodotti alimentari, le reazioni chimiche non siano manifeste ed evidenti come nel caso delle mozzarelle, ma nell'organismo creino comunque danni e problemi''.

E' questa la denuncia del consigliere regionale di Sinistra Ecologia e Libertà della Puglia, Franco Pastore.

''E' per questo - continua l'esponente Sel - che tutte le istituzioni, a tutti i livelli, dall'Europa ai comuni, passando per il ruolo fondamentale delle regioni, non devono aspettare le emergenze per intervenire. Un intervento che, partendo da norme chiare, come la Regione Puglia va dicendo da anni, affidi all'etichetta di un prodotto il suo identikit''.

''Questo sarebbe opportuno ovunque, ma per quanto riguarda la Puglia si potrebbe fare molto di piu': - spiega il consigliere - favorire la creazione di consorzi tra i piccoli produttori agricoli pugliesi e creare maggiori occasioni di scelta e, quindi, consumo dei prodotti locali''.

''Scelta che deve riuscire a conciliare - conclude Pastore - le esigenze di economicita' e sicurezza alimentare dei consumatori e quelle di opportunita' e convenienza a produrre dei nostri agricoltori''.

Solo nel Salento trovati 425 chili, una confezione anche a Foggia.