Polstrada, in Puglia troppe auto con pneumatici lisci

Polstrada, in Puglia troppe auto con pneumatici lisci

Dagli oltre 1500 veicoli controllati in Puglia dalla polizia, emerge che sono troppi quelli con gli pneumatici lisci: il 3% delle auto e il 5,5% dei van.

Queste non conformità vengono addirittura superate nel caso di vetture (6,7%) e di motrici e rimorchi (attorno al 6%) di provenienza estera.

L'indagine, compiuta nell'ambito del progetto "Vacanze Sicure", e' stata realizzata dal ministero degli Interni, servizio di polizia stradale.

Balza all’occhio il dato significativo di veicoli ancora equipaggiati con pneumatici invernali. Questo è il caso per le vetture (4,4%) ed i van italiani (9,9%).

Tenuto conto delle condizioni climatiche della Puglia e del periodo stagionale in cui sono stati realizzati i controlli, è buona norma ricordare che i pneumatici invernali danno le migliori prestazioni quando le temperature scendono sotto i 7° e per ragioni di disattenzione, non sempre vengono effettuati i doverosi cambi di stagione tra aprile e maggio.

I controlli hanno posto in evidenza, solo nei mezzi italiani, la non conformità in termini di omogeneità per asse. Infatti, è stata riscontrata una percentuale dell’1,6 % per le vetture e del 2,7% per i van. Nessun caso di disomogeneità per i mezzi stranieri. Come noto il nostro Codice della strada prescrive che su uno stesso asse debbano essere montati pneumatici identici sia per caratteristiche prestazionali che per marca, modello, disegno battistrada ecc.

Questa disomogeneità potrebbe costituire un elemento di ancora maggiore attenzione laddove fossero stati montati pneumatici invernali sull’asse anteriore trattivo ed estivi al retrotreno. In caso di neve infatti, ciò può creare perdita di aderenza e di controllo del veicolo anche a velocità ridotte.