Lecce: niente di fatto per Angelo e Giacomazzi, Esposito vuole tornare

Lecce: niente di fattoper Angelo e Giacomazzi, Esposito vuole tornare

Quella appena iniziata sarà una settimana di fuoco sul fronte mercato in casa Lecce. Sono tanti i nodi spinosi da risolvere, in primis la risoluzione delle comproprietà.

L’amministratore delegato Claudio Fenucci darà la priorità al “caso” Munari a metà con il Palermo. Gigi De Canio e i vertici di Via Templari sono seriamente intenzionati a trattenere il centrocampista di Sassuolo, ma il destino di uno dei protagonisti della promozione giallorossa, sembra ormai lontano dal Salento.

Sempre dalla società siciliana entro il 23 giugno, il Lecce può esercitare il diritto di riscatto della metà di Emanuele Terranova ed Antonio Mazzotta.

Quest'ultimo molto probabilmente verrà riscattato per poi essere girato in qualche altro club di B, Terranova farà, invece, ritorno alla base.

Resta ancora da risolvere la questione di Andrea Esposito, in comproprietà con il Genoa. Il difensore di Galatina ha espresso palesemente la sua voglia di ritornare ad indossare la maglia giallorossa e molto probabilmente il salentino doc verrà accontentato.

Non sarà facile risolvere, invece, la comproprietà di Daniele Cacia a metà con il Piacenza. L’attaccante di Catanzaro, dopo il burrascoso addio al Lecce della scorsa estate, non rientra più nei piani di Gigi De Canio, anche se l’ex Reggina ha dichiarato che sarebbe pronto a ricomunicare la sua avventura nel Lecce.

Sono in stand-by le trattative per Angelo e Giacomazzi in scadenza di contatto, ma a questo punto entrambi rischiano seriamente di chiudere la loro esperienza con la maglia del Lecce.