Imprenditore immerso nei debiti, si impicca nel suo ristorante

Imprenditore immerso nei debiti, si impicca nel suo ristorante

Corigliano- Era in difficoltà economiche con i creditori e si è impaccato.

Sandro Avantaggiato, 40 anni di Corigliano, è stato trovato impiccato nel ristorante “Tomai” di sua proprietà perché non riusciva a gestire le difficoltà economiche causate dalla gestione della sua attività commerciale.

L’uomo si è ammazzato ieri mattina proprio prima dell’alba, tra le tre e le sette, e il corpo è stato ritrovato la mattina dopo dal padre di Sandro.

L’imprenditore per impiccarsi ha utilizzato un cavo elettrico: ha legato una sua estremità ad un gancio in una parete del ristorante e l’altra se l'è legata al collo.

I carabinieri della stazione di Corigliano stanno indagando su quanto accaduto e il cadavere dell’uomo, in attesa degli accertamenti medico-legali, è stato trasferito al "Vito Fazzi”.