Rapporto Ecomafia 2010, la Puglia al quarto posto

Rapporto Ecomafia 2010, la Puglia al quarto posto

La Puglia si mantiene al quarto posto nella classifica dell'illegalita' ambientale in Italia, dopo Campania, Lazio e Calabria.

E' questo il risultato dal Rapporto Ecomafia 2010 presentato a Bari, secondo cui, però, sul fronte del ciclo illegale dei rifiuti, la Puglia mantiene saldamente il secondo posto con 735 infrazioni accertate (il 14,1 per cento del totale nazionale), 583 persone denunciate, 12 arrestate e 486 sequestri.

Le province più colpite sono Bari con 272 infrazioni accertate, Lecce con 193, e Brindisi con 117.

Fonte: www.ansa.it