Prima seduta del Consiglio regionale pugliese del Vendola bis

Nichi Vendola ha giurato dinanzi al Consiglio regionale della Puglia. Questa la formula letta: ''Giuro di essere fedele alla Repubblica, di osservare lealmente la Costituzione e lo Statuto della Regione, di adempiere ai doveri del mio ufficio nell'interesse dell'Amministrazione per il pubblico bene''.

Questa mattina sulla sua bacheca Facebook a 252 persone piaceva questo elemento: sta partecipando all'insediamento del nuovo Consiglio regionale pugliese che dovrà adoperarsi da subito per essere a servizio dei pugliesi con progetti autorevoli e azioni virtuose.

Vendola ha puntato il dito contro la situazione drammatica del Paese. Ha detto che la Puglia è come piccola zattera che si trova nella condizione di attraversare il mare in tempesta. "Dobbiamo sapere che il rischio della deriva, per tutti noi, Sud, Italia e oggi anche per l’Europa è molto grande. Ognuno deve fare la sua parte", citando S. Teresa.

Neo presidente del Consiglio, un Onofrio Introna (Sel) molto emozionato, che si è espresso alla stampa con queste parole: E' una consiliatura che nasce all’insegna della responsabilità.
Introna ha fatto notare come la Puglia sia al centro di una manovra politica che sul campo economico annuncia pesanti disagi, sacrifici ai lavoratori, ai pensionati e ai giovani. "Lavoreremo per ridurre il numero dei consiglieri e quindi i costi della politica".

All'assemblea regionale quindi il compito di sostenere le azioni del governo regionale perché sia capace di attenuare i disagi e i sacrifici che verranno chiesti ai cittadini. Una sfida: continuare a tutelare il valore delle nostre giovani generazioni che non devono subire la mortificazione di emigrare verso altre regioni d’Italia o d’Europa.

La presentazione della Giunta regionale all'Assemblea ha chiuso la seduta d'insediamento, nel corso della quale e' stato eletto anche l'ufficio di vice presidenza ad Antonio Maniglio.

La prossima seduta di Consiglio si terra' il 3 giugno per la lettura delle dichiarazioni programmatiche del presidente della Regione e lunedi' 7 giugno altra seduta per il dibattito.

Per vedere il video.