Condannato a tre anni il leccese accusato di stupro

Condannato a tre anni il leccese accusato di stupro

Lecce- Dovrà scontare tre anni di carcere, il 21enne leccese accusato di aver stuprato due anni fa a Bologna, in presenza di un amico, una ragazza minorenne del posto.

Il giovane, difeso dal penalista Giuseppe De Luca, secondo le indagini portate a termine dalla polizia di Bologna, insieme ad un amico avrebbe trascinato una minorenne in un piccolo parco e l'avrebbe violentata più volte.

Tutto ciò sarebbe accaduto nell'agosto del 2008, quando la giovane sarebbe stata costretta dagli imputati ad assumere sostanze alcoliche, per poi poterne approfittare con tranquillità.

La perizia medica effettuata sulla ragazzina, eseguita nell'Ospedale Maggiore di Bologna, avrebbe accertato il rapporto.

Il Pubblico Ministero aveva chiesto 5 anni di carcere, ma il giudice ha diminuito la condanna, considerando le circostanze generiche prevalenti sulle aggravanti.