World Tour Roma: nono posto per i gemelli Ingrosso

World Tour Roma: nono posto per i gemelli Ingrosso

Grande successo per i gemelli Ingrosso al Grande Slam di beachvolley.

Davanti al pubblico romano, con diversi sostenitori giunti dal Salento, in testa papà Adolfo, i gemelli di Leverano, atleti della nazionale italiana e dell'Asd Beach Talents, si sono confrontati con i migliori beachers del mondo, chiudendo con uno splendido e prestigioso nono posto l'unica tappa italiana del circuito mondiale del beach.

Nel girone iniziale, hanno prima sconfitto i canadesi Van Huizen-Redmann per 2-1 e poi gli olandesi Boersma-Paulides, due veri e propri "giganti" della specialità con oltre due metri di statura ciascuno, ancora per 2-1 (21-19, 17-21, 15-11), per poi cedere ai brasiliani Benjamin-Bruno per 0-2.

I due giovani hanno concluso al secondo posto il proprio girone di qualificazione, conquistando l'accesso alla tabellone ad eliminazione diretta.

Nel primo incontro della fase successiva, con una gara gestita da veri maestri del beachvolley, incontro trasmesso in diretta dalle telecamere di Rai sport satellite, Paolo e Matteo hanno sconfitto per 2-0 gli statunitensi Jennings-Keenan.

Dopo questa esaltante partita, purtroppo, il calendario ha messo di fronte ai due gemelli Ingrosso la coppia teutonica Brink-Reckermann, campione del mondo in carica: sconfitta per 0-2 e fine dell'avventura romana per i salentini.

"Il nono posto conseguito a Roma per noi rappresenta una vera e propria vittoria -Matteo Ingrosso racconta le emozioni vissute- io e mio fratello Matteo siamo stati bravi a gestire in modo oculato le gare della pool iniziale, per poi dare il massimo nel primo turno ad eliminazione diretta. Questo risultato ci dà la possibilità di presentarci al prossimo torneo di Mosca, in programma a giugno, partendo direttamente dal tabellone principale, evitando così la trappola delle qualifiche".