Il disastro ambientale può travolgere Obama

Dure critiche ad Obama per la gestione del disastro ambientale

La marea di petrolio che ha avvelenato il Golfo del Messico rischia di compromettere anche la tenuta della presidenza di Obama. Le critiche per la gestione della crisi ambientale, infatti, piovono da destra e da sinistra e convergono su una domanda: perchè è ancora la British Petroleum ad occuparsene?

L'Agenzia per la protezione dell'Ambiente ha intanto vietato di spargere in mare il presunto detergente liquido che la BP stava utilizzando: in realtà si tratta di un inquinante altamente tossico che serve più che altro a scomporre il greggio in particelle più piccole di difficile rilevazione. Dall'accertamento delle dimensioni della marea nera, infatti, dipenderà la quantificazione del danno da parte del tribunale che sarà chiamato a stabilire le responsabilità.

24 tifosi giallorossi denunciati. E' il bilancio degli scontri avvenuti tra sostenitori leccesi in viaggio verso Vicenza e supporters del Crotone diretti a Padova. Le due tifoserie si sono incrociate nell'area di servizio San Pelagio, a pochi chilometri da Padova. La polizia ha poi intercettato i due pulmini sui quali viaggiavano i salentini, che sono stati identificati e denunciati a piede libero per gli incidenti e per possesso di materiale illegale.

Il Lecce non va oltre il pareggio e la festa è di nuovo rinviata. I ragazzi di De Canio non fanno altro che controllare la gara senza provare mai ad offendere un Vicenza volonteroso e sfortunato almeno nel primo tempo. Alla fine, come del resto era stato ipotizzato alla vigilia, il pareggio va bene a tutti. La promozione arriverà domenica prossima, quando al via del Mare sarà di scena il Sassuolo. La squadra di con un pareggio sarebbe matematicamente quarta, mentre il Lecce potrebbe comunque finire primo anche senza vincere: il Cesena infatti, impegnato in trasferta contro un Piacenza già salvo, potrebbe scavalcare al secondo posto il Brescia di scena sull'infuocato campo del Padova, in lotta per non retrocedere.