Navi da crociera nel porto di Otranto

Nel porto di Otranto saranno di casa le navi da crociera

Parte il nuovo programma concordato tra l’Amministrazione Comunale di Otranto e l’Agenzia Marittima Adriatic Shipping che prevede, durante l’arco del 2010, a partire già dal 18 maggio e fino a fine ottobre, l’arrivo in Città di alcuni motovelieri e di una motonave da crociera.

“Si tratta di un progetto di mini crociere da 150-200 passeggeri che visitano il Mediterraneo e che hanno scelto di fare tappa ad Otranto e nel Salento”, dichiara il sindaco Luciano Cariddi. “E’ un’iniziativa, questa, che si inserisce nella programmazione strategica che l’Amministrazione Comunale si è data guardando, da un lato, agli aspetti infrastrutturali e quindi alla necessità di attrezzare un vero porto turistico in grado di ospitare quei flussi turistici provenienti dal mare ai quali, sino ad oggi, il territorio ha dovuto rinunciare. Dall’altro, si sta già guardando alle opportunità che potrebbe rappresentare il traffico crocieristico. Su questo obiettivo, oltre al programma che parte appunto il 18 maggio, abbiamo aperto anche un dialogo col Presidente Gabellone che, con la Provincia di Lecce, ha in animo di stimolare nuovi rapporti di collaborazione con alcune compagnie crocieristiche le quali, avendone la possibilità, farebbero volentieri tappa, durante i loro viaggi, anche nel Salento. Ecco perché siamo fortemente interessati alla realizzazione di un marina esterno che, se ben progettato, potrebbe consentire l’ormeggio anche a motonavi di maggiori dimensioni. L’auspicio è ovviamente quello che si possa contribuire fattivamente ad una tanto attesa destagionalizzazione del nostro turismo, che purtroppo ancora oggi rimane fortemente legato al periodo estivo”.

“L’intento della nuova Agenzia Marittima”, fanno sapere dalla Adriatic Shipping, “è quello di voler portare nel porto di Otranto un nuovo traffico, commerciale e crocieristico, come confermato dal programma per il 2010 e che è stato già fissato anche per l’anno 2011. Naturalmente, nostro intento è altresì aumentare il traffico continuando a promuovere la Città di Otranto ed il suo porto a livello internazionale, come del resto è stato fatto nei mesi passati, lieti dei riscontri positivi che abbiamo già ottenuto. Otranto, grazie alla posizione strategica, per le rotte commerciali è da sempre fondamentale dal punto di vista turistico per l’intero Salento, siamo pertanto certi che il traffico nello scalo otrantino non potrà che aumentare”.