Mascarimirì presenta "Tradizionale" a Maglie

Sabato 17 aprile i Mascarimirì presentano a Maglie, al Gemelli Cafè, il loro ultimo lavoro "Tradizionale - Polifonia Paccia Salentina".

La polifonia tradizionale attraverso quattro delle più interessanti voci del Salento. Voci maschili e femminili che, accompagnate dal “Tamburreddhu” (Tamburo a cornice, strumento tipico salentino), interpretano i suoni della tradizione. Suoni che questa terra ha ancora la forza di conservare e tenere vivi per consegnarli al futuro.

Un primo lavoro di ricerca sul campo fu condotto dai MASCARIMIRI’ nel 2005, giungendo alla pubblicazione del cd: “Salento - Canti della tradizione Orale”.

Un lavoro che trasuda l’atmosfera dei canti rurali che riscaldavano la vita delle famiglie contadine, abituate alla fatica e al sacrificio. Quella stessa forza, figlia della sofferenza che la storia popolare ha da sempre espresso, oggi è il cuore pulsante della musica dei MASCARIMIRI’.

Una forza che si traduce in una carica sonora sperimentata prima con i ritmi elettronici della musica contemporanea e poi rivissuta in una versione acustica, fatta di tamburi e canti di lavoro, di lotta, di amore e di storie antiche ma vere.

Il canto tradizionale riesce così ad essere ancora presente nella nostra quotidianità, rivelandosi, allo stesso tempo, antico e moderno. Tutto questo grazie anche alle tecniche del “loop” vocale, ossessivo e insistente, che rinvigorisce ancor di più le voci di Claudio “Cavallo” Giagnotti, Mino Giagnotti e Vito Giannone e la “Uce de fimmina” di Anna Cinzia Villani, voce tra le più belle e particolari del canto tradizionale salentino.

Questo lavoro si avvale della supervisione di Manù Thèron voce unica del Canto di tradizione Occitana e membro fondatore de “Lo Cor della Plana”, gruppo di polifonia Marsigliese.

Sabato 17 aprile Maglie ore 21,30 c/o Gemelli Cafè