"Maestro Plus": il 26 settembre a Martignano

26 September, 2011 (All day)

Nel 1982 a Torino arrivò la prima Kurzweil Reading Machine. Poco più grande di una lavatrice, aveva la capacità di trasformare in voce i testi a stampa. La voce era metallica, come si suol dire, robotica, gli errori erano tanti, ma le persone cieche avevano finalmente uno strumento col quale squarciare davvero il buio di una pagina o di un foglio stampato, anche se dovevano conoscere comandi e saper usare bene una tastiera.

La Kurzweil è stata la prima società nel mondo che ha realizzato sistemi di riconoscimento ottico con riproduzione in voce. Hanno avuto fin dall’inizio un collaudatore d’eccezione, Steve Wonder, per il quale avevano messo a punto anche dei sintetizzatori musicali.

Da allora davvero tanta strada è stata fatta; dopo i Kurzweil Personal Reader, grandi come una valigia, ecco finalmente la versione Kurzweil software da installare su qualsiasi personal computer con collegato uno scanner.

Dagli oltre 250 milioni della Kurzweil Reading Machine ai 30 milioni del Personal Reader alle poche centinaia di euro dei software che oggi permettono a qualche migliaio di ciechi in Italia di leggere in autonomia.

Nel 2008 leggere con il telefonino:con Kurzweil Mobile, grazie al software di riconoscimento del testo installato su un telefono cellulare, con il semplice click di una foto, in pochi secondi le persone cieche possono leggere in completa autonomia ovunque si trovino. Questa è stata un’applicazione che la nostra Società ha curato per la lingua italiana, che ha avuto un grandissimo successo: ne sono stati venduti oltre 700 esemplari in poco tempo, particolarmente a tutte quelle persone dinamiche o che vivono da sole, soprattutto non vedenti, che grazie a quest’applicazione hanno potuto esser autonome nella lettura di cosmetici, medicinali, prodotti alimentari.

Ma tanti manifestavano la difficoltà a dare i comandi non solo con le tastiere del computer o tastierini ridotti, ma anche con i tasti del telefonino perché troppo piccoli o addirittura poco identificabili.

Ora si può leggere semplicemente comandando con la propria voce!

E’ nata Maestro Plus, la prima macchina di lettura da tavolo a comandi vocali. E’ una macchina sofisticata e all’avanguardia ma estremamente facile da utilizzare perché i comandi vanno dati semplicemente con la voce. E' l'unica realizzazione di questo genere a livello mondiale ed è particolarmente utile per tutte quelle persone, come ad esempio gli anziani, che hanno difficoltà a destreggiarsi con tastiere o troppi pulsanti: basta appoggiare il libro o la pagina da leggere sulla macchina, si pronuncia il comando "copia testo" e la stessa digitalizza la pagina e la riconosce in pochi secondi, riproducendo il testo a voce con una sintesi vocale di elevata qualità.

Il progetto è stato realizzato da Tiflosystem di Piombino Dese (Padova), in collaborazione con Cedar (Università di Ancona) per la realizzazione dell'interfaccia a comandi vocali e con Detron di Civitanova Marche per la parte meccanica.

L'appuntamento presso Masseria Chicco Rizzo di Martignano è per lunedì 26 settembre. Presenterà questa nuova creazione il Dott. Antonio Mocellin, Primario di Oculistica dell’Ospedale di Lecce.

Info:
tel. 049 936 6933
e-mail: segreteria@tiflosystem.it