Alessandro Mannarino e Bandabardò al Parco Gondar di Gallipoli ‏

7 August, 2011 (All day)

Domani, 7 agosto, appuntamento con Hula Hoop Festival al Parco Gondar di Gallipoli; sul palco Alessandro Mannarino con il “Supersantos live” e "Bandabardò".

Alessandro Mannarino presenterà, tra gli altri, i brani del suo nuovo disco di inediti, "Supersantos", uscito lo scorso 15 marzo. Sul palco saliranno ritmi forsennati, gonne al vento, vino e lanterne, festa a crepacuore, ballate struggenti, lamentazioni funebri e sciarade che si mescoleranno al cantautorato e alla world music. Un tour che accompagna la seconda avventura discografica del cantautore romano.

"Supersantos" contiene undici brani che raccontano un viaggio, dal tramonto all’alba, dove si intrecciano vicende e si incontrano personaggi tutti legati a un filo, quello della fine del mondo.

Alessandro Mannarino nasce a Roma nel 1979. Inizia la sua attività artistica a partire dal 2001, quando girando per l’antica suburra del rione Monti, si esibisce in strane session da dj con la chitarra a cavallo tra il djing e il live acustico. Nel 2009 esce il suo album d’esordio “Bar della rabbia” (prodotto dalla Leave srl e distribuito dalla Universal Music) è tra i finalisti del Premio Gaber e del Premio Tenco nella categoria “album artisti emergenti” e compone la sigla della trasmissione radiofonica Vasco de Gama condotta su Radio2 da David Riondino e Dario Vergassola. E’ inoltre ospite fisso della trasmissione televisiva Parla con me condotta da Serena Dandini su Raitre.

La serata proseguirà con il concerto dei BANDABARDO’, il gruppo fiorentino che al Parco Gindar di Gallipoli farà una tappa del nuovo tour legato all’uscita dell’ultimo album “Scaccianuvole”, pubblicato da OtrLive, uscito lo scorso 3 maggio. I loro concerti sono feste straripanti d’affetto in cui il pubblico partecipa numerosissimo in uno scambio d’intesa che non smette di sorprendere la Banda stessa.

La Bandabardò nasce nel 1993 da un’idea di Enrico Erriquez Greppi, chitarrista e cantante franco-lussemburghese, che convince Alessandro Finazzo (detto Finaz) chitarrista elettrico, ad abbandonare amplificatori e pedali per metter su una formazione prevalentemente acustica. Il primo album è del 1996, “Il circo mangione”, che vince il Premio Ciampi. Nel 1998 esce il secondo album, “Iniziali Bì-Bì”; il 2000 è la volta del terzo lavoro discografico “Mojito football club”, molto apprezzato dalla critica.
Nel 2001 esce un nuovo live “Se mi rilasso … collasso” . Ma è nel 2002 che arriva il successo internazionale con l’album “Bondo! Bondo!” che consente alla Banda di suonare con un tour in Spagna, Francia e Svizzera. Nel 2004 esce “Tre passi avanti”, con il brano eponimo dedicato a Che Guevara; nel 2005 esce il DVD “Vento in faccia”, con live e filmati d’epoca; nel 2006 è la volta “Fuori orario”, un curioso doppio Cd contenente, oltre a molti successi della band, una sezione live e quattro brani mai pubblicati prima, uno dei quali è la cover di “Bobo Merenda” di Enzo Jannacci. La band torna con un album di inediti nel 2008, “Ottavio”, "concept album" che racconta in quattordici canzoni la storia del personaggio che dà il titolo al disco. A novembre 2010 il gruppo pubblica il disco intitolato “Sette per uno”, i cui proventi vengono devoluti all’associazione Save the children. A maggio 2011 esce invece il lavoro più recente “Scaccianuvole”.

Dopo i concerti djset di IMATT, RINO’S GARDEN, BLESS PARTY.

Biglietto 15 euro, apertura cancelli 21:00, Start ore 22:00