Dal 2 al 5 agosto: Locomotive Jazz Festival a Sogliano Cavour

2 August, 2011 (All day) - 5 August, 2011 (All day)

Dudu Manhenga, Paolo Fresu, Nicola Conte, Donpasta e Gino Paoli sono gli ospiti principali di Jazz Circus, sesta edizione del Locomotive Jazz Festival che si terrà dal 2 al 5 agosto a Sogliano Cavour, piccolo centro del Salento. Il festival diretto dal sassofonista Raffaele Casarano è organizzato dall’Associazione Culturale Locomotive in collaborazione con Musicaltra e Coolclub.

Il Locomotive Jazz Festival apre ancora una volta alla fusione tra musica e arte, quest'ultima rappresentata dal mondo circense. La magia di far sorridere, divertire ed emozionare il pubblico, attraverso performance impegnative e complesse, rese possibili dallo studio e dalla ricerca degli artisti, è ciò che accomuna jazz e circo. Il jazz ritrova nel Locomotive tutta la sua forza d'espressione creando legami, fusioni, combinazioni nuove fra la musica, l'arte e il pubblico che diventano parte integrante del progetto.

L’articolato programma prende il via martedì 2 agosto con “From Station to Station” terza edizione dei viaggi musicali a bordo dei treni delle Ferrovie Sud Est. Un progetto di e con la partecipazione straordinaria di Paolo Fresu che vedrà a bordo anche Larry Franco
Quintetnico in Circus Station e gli attori di Specimen Teatro con “Circorale”.

Il viaggio musicale inizia a San Cesario di Lecce (alle 16.30 accoglienza a cura di ProLoco “I Tre Casali” e partenza alle 17.20) con fermata a Zollino e partenza per Melpignano alle (dove ci sarà una degustazione enogastronomica e animazione a cura di Giuseppe
Lolli), alle 19.10 si torna a Zollino per la presentazione del libro di Paolo Fresu “Musica Dentro” (Feltrinelli) in collaborazione con Libreria Liberrima di Lecce; sempre alla stazione di Zollino si potrà visitare la mostra fotografica con videoinstallazione dal titolo ”Biodiversità: tra memoria e futuro”, un viaggio alla scoperta della tipicità grecanica all’interno di due vagoni FSE a cura dell’Associazione Salento Slow Travel.
Alle 19.40 si parte per Nardò dove si potrà prendere parte a un percorso a piedi presso le cantine vitivinicole Schola Sarmenti (a 150 metri dalla stazione) dove si potranno degustare i vini locali; infine alle 20.40 il treno ripartirà per fare ritorno a San Cesario.

Il cuore del festival è Piazza Diaz a Sogliano Cavour con quattro giorni di grandi concerti. Si parte martedì 2 agosto (ore 21.30 - ingresso gratuito) con “Grandi Passi per Volare” un omaggio dedicato al giovane danzatore soglianese Matteo Perrone, scomparso
prematuramente lo scorso anno: musiche di Salvatore Vantaggiato, sul palco Free Step Group e i ballerini della scuola di danza “Arti Degas” diretta da Antonio Orlando, contributi video a cura di Chiara Idrusa Scrimieri.

Alle 22.30 le etichette Tuk Music di Paolo Fresu e My Favourite Records di Patrizio Romano presentano i giovani musicisti della scena jazz italiana in una speciale serata dove il Paolo Fresu Devil Quartet si esibirà insieme a Italian Jazz Young Day: sul palco Raffaele
Casarano, Simona Severini, Marco Bardoscia, Dino Rubino e Bebo Ferra Circle Trio. L’artista Orodè Deoro disegnerà e colorerà la loro musica. La performance è all’interno della Visual Area a cura di Chiara Idrusa Scrimieri.

Mercoledì 3 agosto alle 19.00 si terrà la sfilata d’auto d’epoca per l’omaggio ai 150 anni dell’Unità d’Italia con il Celebre Concerto Musicale “Cesarino Mele - Giovanni D’Amato” della Banda Musicale Città di Sogliano Cavour, Capobanda Comm. Nino Palamà.

Alle 21.00 (ingresso 10 euro) la serata vedrà come ospite principale Nicola Conte in una tappa del suo Love & Revolution tour. Il suo nu-jazz diventa sempre soul e spirituale, dando più spazio alla vocalità, ed attingendo profondamente alle radici afroamericane della musica.
In apertura spazio all’incontro tra Raffaele Casarano, Alessandro Monteduro e la cantante Dudu Manhenga, classe 1981, ormai una star in Zimbabwe e in molti stati dell’Africa sub- equatoriale. Durante la serata ci saranno le performance di Specimen Teatro in “Circorale”.

A partire dalle 23.00 (Piazza Caduti) sarà invece il momento di Eletric Circus con le selezioni musicali di Populous, FAB3R, Andrea MI e i visual artists di Stream Fest (www.streamfest.org) con la partecipazione di Sergio Chittano e i Writer Circus.

Giovedì 4 agosto alle 11.30, presso l’abbazia di Santa Maria delle Cerrate a Squinzano (Le) si terrà l’appuntamento è con il concerto per violoncello e voce di Maria Mazzotta e Redy Hasa dal titolo “Voce tra le corde”, a seguire degustazione enogastronomica a cura dell’Associazione Cooperlab.

Alle 21.30 (ingresso gratuito) si torna a Sogliano, Piazza Diaz si trasforma in un tendone da circo con lo spettacolo “In bilico tra circo e...” di Mototrabbasso, a seguire, Food Sound Circus spettacolo nel quale il dj, economista, autore e appassionato di gastronomia Donpasta incontra La Compagnia di Nouveau Cirque, cinque ex allievi dell’Ecole de Cirque Le Lido di Toulouse e Raffaele Casarano, Marco Bardoscia, Marco Rollo e Carla Casarano . Uno spettacolo tra narrazione, circo, musica e gastronomia.

Venerdì 5 agosto appuntamento con l’Alba in Jazz a Sannicola (ore 05.00) e il saluto al sole in musica di Dudu Manhenga “Canto al Sole Spirituals”.

Dalle 21.00 (biglietti da 25 a 15 euro) si torna a Sogliano Cavour per il gran finale. In apertura il trio guidato dal chitarrista Giancarlo Del Vitto incontra Enrico Zanisi, pianista ventenne.

Alle 22.00, in esclusiva per la Puglia, Gino Paoli presenta i brani del suo progetto “Un incontro in jazz” accompagnato da Flavio Boltro, Danilo Rea, Rosario Bonaccorso, Roberto Gatto. IN caso di maltempo il concerto si terrà presso il Livello 11/8 di Trepuzzi.

A seguire (ingresso libero) festa finale Jazz Circus con il punk dub tarantolato dei Mascarimirì in un progetto speciale per il Locomotive e Terron Fabio dei Sud Sound System.

Il festival ospita anche Locomotive Nature, itinerari nella natura, tra spettacoli, performance circensi e concerti; visual area (mostre fotografiche, proiezioni video, performance video estemporanee a cura di Chiara Idrusa Scrimieri); lo stage di sassofono (dal 3 al 5 agosto) “Six Brown Brothers & il Circo” a cura del Maestro Fabio Sammarco, docente presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari; after concert “electric circus”, con la resident area del dj Populous.

Da quest’anno il Locomotive adotterà una politica di sostenibilità e di tutela dell’ambiente attraverso azioni concrete come il progetto di luci a risparmio energetico che il tecnico Adriano Pisi ha sperimentato già al Time in Jazz di Berchidda, ottenendo un contenimento del consumo pari a circa 700kw in quattro giorni di festival, un primo passo per ridurre l’impatto ambientale e diventare un festival sostenibile.

Il Locomotive Jazz Festival è organizzato con il patrocinio di Unione Europea, Governo Italiano - Ministero della Gioventù, Regione Puglia – Assessorato al Mediterraneo Cultura e Turismo, Puglia per tutte le Stagioni, Provincia di Lecce - Assessorato al Turismo, Elisa - Suoni della Memoria, Comune di Sogliano Cavour, Comune di Sannicola, San Cesario di Lecce, Soleto, Melpignano, CCIA Lecce, con l’ospitalità attuata grazie ai fondi U.E. dalla Regione Puglia (Assessorato al Mediterraneo, Cultura e Turismo) per il tramite dell’APT di Lecce, Ferrovie del Sud Est.

In collaborazione con Liberrima Lecce, SalentoWebTv, Schola Sarmenti Nardò, Cam Mercedes Benz Maglie, Edilfrata Nardò, Colacem.

Media-Partner: Telenorba.

Prevendite: www.bookingshow.it