Apt e Unione Italiana Ciechi: il centro storico di Lecce diventa fruibile ai non vedenti

In occasione della Giornata nazionale del cane guida – In giro per il barocco leccese, che ha l’obiettivo di sensibilizzare tutti i cittadini all’importante ruolo che il cane guida può svolgere per il raggiungimento di una discreta autonomia delle persone non vedenti, la mattina del 31 ottobre 2010 è in programma una passeggiata nel centro storico di Lecce studiata ad hoc per i non vedenti.

Ciò è stato possibile grazie alla proficua collaborazione - attraverso la firma di un protocollo d’intesa - tra Azienda di promozione turistica di Lecce e la sezione locale dell’Unione italiana ciechi e ipovedenti. Tale collaborazione ha già prodotto, all’interno del progetto più ampio Salento per tutti realizzato con Cittàperte 2010, la pubblicazione e diffusione su tutto il territorio locale e nazionale della guida turistica “Salento Forever light”, stampata anche in formato braille, e continua quindi con l’organizzazione di iniziative volte ad affermare il principio secondo cui tutti i cittadini debbano avere pari opportunità non solo nella fruizione dei servizi cosiddetti essenziali ma anche nel godimento delle bellezze che la città offre.

Il percorso prevede la possibilità di “toccare” alcuni monumenti rappresentativi della storia di Lecce, grazie al supporto di guide che sono state appositamente formate presso l’Apt da Tony Donno, tirocinante non vedente dell’Università.

L’appuntamento è per domenica 31 ottobre alle ore 10 nella sede dell’Unione italiana ciechi, in piazzetta Peruzzi n° 1. Le guide che accompagneranno i non vedenti in questa innovativa esperienza sono dell’associazione Turistingioco (vincitrice del bando Principi attivi 2008).
Alla passeggiata parteciperà anche la commissaria dell’Apt di Lecce. “Già dallo scorso anno– spiega Stefania Mandurino - abbiamo avviato un percorso per rendere il turismo nel Salento accessibile anche alle persone con bisogni speciali; l’Apt lo sta facendo ad ampio raggio garantendo servizi per le diverse disabilità e soprattutto in rete, coinvolgendo quindi sia le diverse realtà del territorio che si occupano di disabilità, sia gli enti di categoria del settore turistico su cui ricade l’impegno di incidere con atti concreti su un’offerta che guardi al turista nella complessità dei suoi bisogni, senza distinzione alcuna”.

Anche Antonio Maggiore Presidente dell’Unione Ciechi di Lecce evidenzia la rilevanza dell’appuntamento: “La collaborazione tra APT e la nostra Associazione si dimostra sempre più proficua ai fini di una integrazione della persona non vedente in tutti gli ambiti, tra cui quello turistico. Ciò che prima era impossibile da realizzare, come una passeggiata tra i monumenti cittadini, ora diventa realtà grazie alla combinazione tra enti come l’Apt e le associazioni di categoria.” Saranno presenti alla passeggiata alcuni consiglieri e la vicepresidente dell’Unione Ciechi Annamaria Potì.